Hamsasana- The Swan Pose

HAMSA

Hamsa significa “cigno” (oca selvatica) ed è formato dalla sillaba “Ha”, che rappresenta il Dio Shiva e da “Sa” che sta per Shakti. Shiva nella Trimurti è il Dio che crea, distrugge e rigenera quindi la distruzione prelude all’atto della Creazione. Shiva è buono e terribile al contempo, è il Benigno e il Fiammeggiante; come ogni divinità induista ha 108 nomi poiché altrettanti sono gli attributi. Shakti è la forza e l’energia che lo completa, lo rende attivo. Se Shiva è trascendenza, Shakti è immanenza ed insieme generano l’Universo. L’anusvara “m” rappresenta la tendenza al ritorno e alla ripartenza, cioè alla ciclicità di distruzione e creazione. Il Cigno è il simbolo dell’anima, universale e individuale, ha natura di volatile e nuotatore e questa doppia capacità si traduce anche nel suo significato di respiro, oltre che di soffio vitale, scandito dalle due più evidenti azioni di inspirarazione (Ham) ed espirazione (Sah). Ecco come, queste capacità, permettano all’anima di staccarsi in volo, dalla terra e dal corpo, cioè dalla materia, rendendola libera dal ciclo di rinascite. L’atto di respirare, Ham sah, è un mantra, anzi un bija, che ripetiamo dalla nascita alla morte e forse questo indica come la nostara tendenza sia quella di rendersi liberi dalle catene sulla terra, chissà…

JIGYASA HAMSA JACOB MASSIMILIANO CADENAZZI Fondatore Shanta Pani School ITALIA Fedele al precetto delle sacre scritture dello Yoga e dei Vedanta, si attiene al metodo Yoga di Patanjali – “lascia fluire, lascia scorrere dentro di te la pratica, rispettando il tuo essere, nessuna forzatura deve esserci, neppure nella tua persona” – è formatore principale di Shanta Pani School. Ha fondato la prima rete di Centri Olistici in Italia che si avvale di operatori qualificati in più campi del Benessere Psicofisico (www.shantapanischool.com). Ha ideato e realizzato, coadiuvato da un gruppo d’insegnanti Yoga e operatori olistici, il primo FREE YOGA FESTIVAL in Italia, che si prefigge anche il compito di raccogliere fondi che vengono devoluti in beneficienza. Ha pubblicato “PENSIERI FOLLI DI UN MAESTRO YOGA” e “DIALOGHI TRA UN MAESTRO E UN VIAGGIATORE”. Ha messo in scena ”PENSO POSITIVO MA NON VUOL DIRE CHE NON CI VEDA” e ”DIO, L’UOMO E LE RELIGIONI”, entrambe piece teatrali interattive. COMPETENZE Ha a suo carico più di 35 anni di esperienza nello Yoga. Ha frequentato gli Ashram di Sivananda e Ananda e molteplici corsi con Manju Jois. Il suo percorso, inoltre, è arricchito da una ricerca continua frequentando scuole di Iyengar Yoga, Ashtanga Vinyasa Yoga, Kundalini Yoga, Raja Yoga. È insegnante certificato YOGA ALLIANCE E-RYT200, RYT500, RCYT, RPYT e YACEP. È insegnante Yoga donne in gravidanza e per bambini secondo il metodo Junghiano, riconosciuto dallo Y.A.N.I. E’ terapeuta in Ayurveda e specializzato nell’utilizzo delle piante officinali È specializzato in tecniche di rilassamento e pratiche decontratturanti, abilitanti per un trattamento terapeutico generale. È istruttore di Pilates Mat. È operatore di Kinesiologia Applicata ed esperto in Trigger Point e Kinesiotaping. Svolge seminari e anima scuole di formazione per vari centri in Italia, presso le sedi in Italia e la Scuola Ananda Ashram di Milano.

Connetti con me