Prasarita Padottanasana (D)

Intenso ( o esteso) allungamento verso i piedi. Il cuore al di sopra della testa. Allunga la colonna vertebrale distende la muscolatura cervicale, agisce sull apertura delle anche distendendo l’ischio. Attiva muladhara chakra lavora su vata-kapha. E’ un asana in cui inversione e chiusura sono abbinati dunque conferisce calma, stabilità e lavora sulla chiara visione. Praticando questo Asana abbastanza a

Leggi Altro

PRANAYAMA (Ashtanga Yoga)

PRANAYAMA Parola composta da Prana e Ayama: Prana (fiato, respiro, vita, energia, forza) Ayama (lunghezza, controllo, espansione). Per  quanto mi riguarda, traduco questa parola seguendo la mia esperienza e il mio sentire. Penso che dare confine al Pranayama con la traduzione ‘respiro controllato’ sia sminuire questa pratica intensa. La mia personale traduzione è la seguente: Prana (energia), Ayama (espansione), quindi

Leggi Altro

Gli otto Rami dello Yoga (ASANA)

Gli otto Rami dello Yoga, ovvero Ashtanga Yoga, parola composta che deriva da Ashta = otto, Anga = ramo, Yoga = unione.Sono i seguenti : Yama: etica, principi universali Niyama: auto-osservazione Asana: posture Pranayama: far entrare l’energia dentro di sè Pratyahara: ritiro dei sensi Dharana: concentrazione Dhyana: meditazione Samadhi: illuminazione, stato di beatitudine e pace Vorrei tenere per ultimi i

Leggi Altro

URDHVA PADMASANA SIRSASANA

URDHVA PADMASANA SIRSASANA La traduzione di questa posizione è posizione del loto in alto eseguendo la posizione della testa.Questa posizione ha molteplici benefici , dall’apertura toracica ed espansione polmonare, riattiva il sistema linfatico e il ricircolo venoso. Allungamento della zona dorsale e regione pelvica. Rinforza le braccia e pettorali. Si può intensificare la posizione ruotando Padmasana a dx e sx

Leggi Altro

DHANURASANA

Dhanu- Arco. “ lo scopo della pratica del tiro con l’arco è allenare la mente. Colui che tira e il colpo che è tirato diventano una cosa sola, non piu due oggetti contrapposti.” Lo zen e il tiro con l’arco- Eugen Herrigel. L’arcobaleno è l’arco più ammirato nel quotidiano, menzionato nella Genesi: “e Dio disse ho messo il mio arco

Leggi Altro

CONTROINDICAZIONI YOGA

Cominciamo con sfatare il mito delle controindicazioni nella pratica Yoga: non esistono controindicazioni ma esistono semmai delle precauzioni e, comunque, resta ben inteso che gli asana, il paranayama, la meditazione e i kriya, possono essere praticati da tutti dai 7 anni in sù a patto che a monte ci sia un approccio serio. Quando parlo di precauzioni intendo affidarsi ad

Leggi Altro

VAJRASANA e la stimolazione dell’ intestino pigro

VAJRASANA, LA POSIZIONE DEL TUONO La sequenza di Vajrasana con 9 Vinyasa per aiutare l’intestino pigro. È una sequenza da praticare preferibilmente a digiuno, preferibilmente al mattina, dopo aver bevuto un bicchiere d’acqua tiepida con mezzo limone spremuto. Vinyasa 1 Ci sediamo in ginocchio con i glutei appoggiati ai talloni, questi ultimi si aprono di circa trenta gradi mentre gli

Leggi Altro

Il Vinyasa in Janu Sirsasana

Il Vinyasa di Janu Sirsasana La posizione di partenza non è contata come un Vinyasa , il corpo e la mente sta prendendo atto della posizione, quindi la gamba sinistra è distesa , il tallone sinistro è a martello idem il destro per l’attivazione di mulabanda, la schiena è dritta spalle aperte torace attivo , lo sguardo davanti a noi.

Leggi Altro

Halasana – Aratro

La Bhagavad Gita dice che dobbiamo rinunciare ai frutti del lavoro e dedicarli al divino – Ishvara Pranidhana – il riconoscimento, la fama, la ricchezza sono i frutti più difficili cui rinunciare nel nostro mondo. In halasana ariamo il terreno della vita e lo rendiamo fertile ai semi della divina ispirazione. Ariamo la nostra mente, la liberiamo dalle erbacce, dalle

Leggi Altro

Il Vinyasa in Utthita Trikonasana e Parivrtta Trikonasana

Per entrare nella sequenza: Samasthiti inspiro 1° vinyasa—inspiro in samashiti, espirando porto la gamba destra indietro e divarico le gambe (la distanza dovrà essere pari alla lunghezza della propria gamba), braccia aperte parallele al terreno, piedi paralleli tra loro 2° vinyasa—inspiro, chiudo il piede sinistro di 45°, apro il piede destro di 90°, il tallone destro è in linea con

Leggi Altro