LA SACRALITÁ DEGLI ASANA

Un asana è molto di più che ginnastica e movimento fisico, sudore e fatica. Entrare e uscire da un asana è lo spostamento di Brahman, del tutto, è un entrare in connessione con L’universo esterno ed interno. Buttarsi in un asana senza un corretto insegnamento è come fare nulla nel pieno dello sbagliato. L’Asana va ricercata accolta ascoltata respirata e

Leggi Altro

La mia Vita nello Yoga nella Vita

Credo che vivere in questo mondo fatto da esseri umani sia molto difficile. Difficile capire di vivere liberi, assurdi comportamenti, sovrastrutture egoiche distruttive, e auto distruttive, pensieri che frullano il corpo, respiri inutili nella disarmonia del proprio dolore. Da quando sono piccolo e ho cominciato ad avere la consapevolezza ho cominciato a soffrire per il modo disarmonico degli esseri umani

Leggi Altro

CHI É IL MAESTRO YOGA

Il Maestro Yoga non è Dio sceso in terra, e quei maestri che si credono tali è meglio che scendano dalla pianta e comincino a lavorare su stessi e sul proprio ego. Il lavoro del maestro non è sottomettere gli allievi e creare proseliti ma liberarli, donandogli forza e coraggio, accompagnarli fino ad un certo punto e poi lasciarli andare.

Leggi Altro

Urdhva Mukha Svanasana

Urdhva Mukha Svanasana, posizione del Cane a testa in su. In questa posizione portiamo in apertura il torace, aumentiamo la capacità respiratoria e rivolgiamo il cuore ( sterno) verso il cielo. Eseguita durante i saluti al sole, questo Asana ci consente di risvegliare il corpo portando in direzione del cielo le nostre energie. Le gambe nella posizione completa sono distanti

Leggi Altro

Bakasana: superare la paura

Bakasana  बकासन Posizione della Gru usata spesso anche per indicare Kakasana  काकासन posizione del Corvo. Le mani e le braccia reggono il corpo. Le gambe sono flesse in contatto con il corpo. Secondo alcune tradizioni la Gru era messaggero degli Dei poichè con loro comunicava ad alti livelli di coscienza. Gli occhi della Gru sono sempre attenti, concentrati, in questo asana

Leggi Altro

Pindasana in Sarvangasana

Pindasana in Sarvangasana La Posizione prende il nome da Pinda, Embrione. Da Urdvha Padmasana, espirando abbassare le gambe dalla regione dell’inguine. piegandole verso il capo. In questo Asana le ginocchia non toccano il pavimento e la vita ha bisogno di essere alta. sollevata. Il busto, gambe, petto e addome alto si uniscono.  Dopo qualche respiro si può tornare in Urdvha

Leggi Altro

Prasarita Padottanasana (D)

Prasarita Padottanasana (D) Intenso (o esteso) allungamento verso i piedi. Il cuore al di sopra della testa. Allunga la colonna vertebrale distende la muscolatura cervicale, agisce sull’apertura delle anche distendendo l’ischio. Attiva muladhara chakra lavora su vata-kapha. É un asana in cui inversione e chiusura sono abbinati dunque conferisce calma, stabilità e lavora sulla chiara visione. Praticando questo Asana abbastanza a

Leggi Altro

PRANAYAMA (Ashtanga Yoga)

PRANAYAMA Parola composta da Prana e Ayama: Prana (fiato, respiro, vita, energia, forza) Ayama (lunghezza, controllo, espansione). Per  quanto mi riguarda, traduco questa parola seguendo la mia esperienza e il mio sentire. Penso che dare confine al Pranayama con la traduzione ‘respiro controllato’ sia sminuire questa pratica intensa. La mia personale traduzione è la seguente: Prana (energia), Ayama (espansione), quindi

Leggi Altro

Gli otto Rami dello Yoga (ASANA)

Gli otto Rami dello Yoga, ovvero Ashtanga Yoga, parola composta che deriva da Ashta = otto, Anga = ramo, Yoga = unione.Sono i seguenti : Yama: etica, principi universali Niyama: auto-osservazione Asana: posture Pranayama: far entrare l’energia dentro di sè Pratyahara: ritiro dei sensi Dharana: concentrazione Dhyana: meditazione Samadhi: illuminazione, stato di beatitudine e pace Vorrei tenere per ultimi i

Leggi Altro

URDHVA PADMASANA SIRSASANA

URDHVA PADMASANA SIRSASANA La traduzione di questa posizione è posizione del loto in alto eseguendo la posizione della testa.Questa posizione ha molteplici benefici , dall’apertura toracica ed espansione polmonare, riattiva il sistema linfatico e il ricircolo venoso. Allungamento della zona dorsale e regione pelvica. Rinforza le braccia e pettorali. Si può intensificare la posizione ruotando Padmasana a dx e sx

Leggi Altro