Perché praticare yoga?

Perché praticare Yoga ? Per fare sorgere il sole dentro di te e spazzare via le nubi che oscurano il cielo della nostra mente!

 

Lo yoga per percepire il corpo in modo completo

Lo Yoga sviluppa la propriocezione, cioè l’attenzione verso l’ascolto del proprio corpo.

Iniziando a capire quali sono i muscoli che stiamo utilizzando attraverso la pratica delle asana impariamo ad utilizzare la respirazione per sciogliere le tensioni e comprendiamo profondamente che cosa influenza il nostro stato d’animo e quali sono le emozioni che stiamo vivendo aumentando sempre di più la consapevolezza in noi stessi.

Quindi lo yoga non è solo “praticare le posizioni” ma è soprattutto un viaggio dentro noi stessi, attraverso il quale impariamo ad osservarci e a comprendere i nostri comportamenti e le nostre reazioni agli stimoli che provengono dall’esterno e che quotidianamente si presentano nelle nostre vite, aiutandoci a sviluppare la capacità a superarli oppure a conviverci pacificamente.

 

Si sviluppa quindi in noi un maggior senso di responsabilità verso se stessi e di conseguenza verso gli altri.

Lo yoga per far bene anche alla mente

Praticare yoga aiuta a perdere peso perché acquisire la consapevolezza del corpo trasforma radicalmente il nostro rapporto con il cibo e naturalmente la propensione ad escludere dall’alimentazione i cibi che ci fanno sentire pesanti o che alterano il nostro umore.

Lo yoga ci insegna che la felicità esiste davvero ed è “intrinseca” dentro ciascuno di noi. Essa non è legata né a cose materiali, né a niente e nessuno che proviene dall’esterno di noi , ma è la nostra condizione naturale. Il sole brilla davvero nel profondo della nostro sé interiore, è caldo e luminoso e aspetta solo che tu lo faccia sorgere dentro di te.

B.K.S. Iyengar ricordava ai suoi praticanti che “L’uomo è perduto se la sua ragione soccombe alla forza dei sensi”.

Effettuando un controllo ritmico sul respiro attraverso la pratica, i sensi invece di correre dietro agli oggetti esterni del desiderio, si rivolgono verso l’interno, e l’uomo si libera dalla loro tirannia.

Quindi uno dei benefici dello yoga è anche quello di stabilizzare il nostro stato mentale. Attraverso l’esecuzione delle asana il praticante compie un minuzioso esame di coscienza.

 

Coscienza del corpo e della mente che lo guida in un continuo stato di presenza ed attenzione nel quale esso è proiettato al raggiungimento della posizione proposta. La mente quindi si concentra in un solo compito che la assorbe totalmente impedendole il divagare.

 

Ed è proprio attraverso l’esecuzione di questo compito che essa affronta un vero e proprio viaggio nel mondo interiore. Un viaggio fatto di intenzioni che affrontano continuamente piccole difficoltà ed ostacoli che vanno di volta in volta superati e che necessitano di qualità da sviluppare continuamente, quali la tenacia, la perseveranza, la dedizione, l’attenzione, l’onestà, l’accettazione e la consapevolezza dei propri limiti .

 

Tutti pregi che una volta sviluppati in profondità nella mente e nel corpo, vengono poi naturalmente manifestati nella quotidianità, e quindi nei rapporti con la famiglia, l’ambiente lavorativo e sociale.

Quindi avvicinarsi al mondo dello Yoga ed alla pratica fa bene al nostro corpo ma soprattutto alla nostra mente ed è anche questo il motivo per il quale negli ultimi anni esso viene sempre più spesso proposto nelle scuole, e nelle aziende per migliorare la qualità degli ambienti di lavoro.

 

 

Katia De Lorenzi – Shanta Pani Langhe