I benefici dello Yoga vanno oltre il tappetino

In questi giorni, facendo alcune riflessioni sul senso della mia pratica yoga, sono giunta alla conclusione che questa ha apportato alla mia capacità di vivere il quotidiano un grande beneficio, che va ben oltre il semplice miglioramento della mia prestanza fisica. Per prima cosa ho acquisito la capacità di accettare le situazioni e gli accadimenti della vita per quello che

Leggi Altro

PARIVRTTA TRIKONASANA

TRADUZIONE Parivrtta (girato) Trikon (triangolo) Asana (posizione) EFFETTO SUI DOSHA Vata                 Pitta                 Kapha ↓                      ↓                      ↓ POSIZIONE FINALE Le gambe si distanziano tra loro della lunghezza di una gamba. Il piede posteriore è chiuso verso l’interno a 45 gradi. Il piede anteriore è aperto a 90 gradi. I talloni sono in linea tra loro. Prima di eseguire la posizione il

Leggi Altro

Torino: 108 Saluti al Sole

La Giornata Mondiale dello Yoga è sempre un’occasione, in tutto il mondo, per celebrare questa millenaria disciplina.   Per la prima volta Shanta Pani School Torino Proporrà la pratica dei 108 saluti al sole.   Questa sarà ad offerta libera e si terrà venerdì 21 Giugno alle ore 19,45 nella nostra sede di via Dei Quartieri 12.   Che cosa

Leggi Altro

SARVANGASANA

SARVANGASANA TRADUZIONE DI SARVANGASANA Sa (insieme, accompagnato) Alamba (appoggio, sostegno) Sarva (tutto, completo, intero) Anga (arto o corpo) Asana (posizione) EFFETTO SUI DOSHA Vata                 Pitta                  Kapha ↓↓↓                  ↓                      ↓↓ POSIZIONE FINALE Sdraiati a terra, inspirando porto il corpo verso l’alto portando il palmo delle mani all’altezza delle reni. I gomiti spingono con forza il pavimento, ed i palmi delle mani

Leggi Altro

AKARNA DHANURASANA

AKARNA DHANURASANA TRADUZIONE A (vicino) Karna (orecchio) Dhanu (arco) Asana (posizione) EFFETTO SUI DOSHA Vata                 Pitta                  Kapha ↓                      ↑                      ↓↓↓ POSIZIONE FINALE Le dita indice e medio di entrambe le mani agganciano gli alluci dei rispettivi piedi dall’interno. Il pollice si appoggia alla punta dell’alluce. Le dita di mani e piedi sono attive. Entrambi i talloni sono attivi

Leggi Altro

Savasana e l’arte del rilassamento

“Lasciarsi andare è l’asana di gran lunga più difficile” B.K.S. Iyengar In Sanscrito Sava significa cadavere e Asana significa postura, perciò Savasana (o Shavasana) è considerata la posizione del cadavere e, infatti, quest’asana ricorda proprio un corpo privo di vita, che rimane fermo e immobile. Con l’immobilità, e mantenendo la mente in quiete, ma in piena coscienza, si impara a

Leggi Altro

LA SACRALITÁ DEGLI ASANA

Un asana è molto di più che ginnastica e movimento fisico, sudore e fatica. Entrare e uscire da un asana è lo spostamento di Brahman, del tutto, è un entrare in connessione con L’universo esterno ed interno. Buttarsi in un asana senza un corretto insegnamento è come fare nulla nel pieno dello sbagliato. L’Asana va ricercata accolta ascoltata respirata e

Leggi Altro

URDHVA PADMASANA SIRSASANA

URDHVA PADMASANA SIRSASANA La traduzione di questa posizione è posizione del loto in alto eseguendo la posizione della testa.Questa posizione ha molteplici benefici , dall’apertura toracica ed espansione polmonare, riattiva il sistema linfatico e il ricircolo venoso. Allungamento della zona dorsale e regione pelvica. Rinforza le braccia e pettorali. Si può intensificare la posizione ruotando Padmasana a dx e sx

Leggi Altro

CONTROINDICAZIONI YOGA

Cominciamo con sfatare il mito delle controindicazioni nella pratica Yoga: non esistono controindicazioni ma esistono semmai delle precauzioni e, comunque, resta ben inteso che gli asana, il paranayama, la meditazione e i kriya, possono essere praticati da tutti dai 7 anni in sù a patto che a monte ci sia un approccio serio. Quando parlo di precauzioni intendo affidarsi ad

Leggi Altro

VAJRASANA e la stimolazione dell’ intestino pigro

VAJRASANA, LA POSIZIONE DEL TUONO La sequenza di Vajrasana con 9 Vinyasa per aiutare l’intestino pigro. È una sequenza da praticare preferibilmente a digiuno, preferibilmente al mattina, dopo aver bevuto un bicchiere d’acqua tiepida con mezzo limone spremuto. Vinyasa 1 Ci sediamo in ginocchio con i glutei appoggiati ai talloni, questi ultimi si aprono di circa trenta gradi mentre gli

Leggi Altro