SARVANGASANA

SARVANGASANA TRADUZIONE DI SARVANGASANA Sa (insieme, accompagnato) Alamba (appoggio, sostegno) Sarva (tutto, completo, intero) Anga (arto o corpo) Asana (posizione) EFFETTO SUI DOSHA Vata                 Pitta                  Kapha ↓↓↓                  ↓                      ↓↓ POSIZIONE FINALE Sdraiati a terra, inspirando porto il corpo verso l’alto portando il palmo delle mani all’altezza delle reni. I gomiti spingono con forza il pavimento, ed i palmi delle mani

Leggi Altro

AKARNA DHANURASANA

AKARNA DHANURASANA TRADUZIONE A (vicino) Karna (orecchio) Dhanu (arco) Asana (posizione) EFFETTO SUI DOSHA Vata                 Pitta                  Kapha ↓                      ↑                      ↓↓↓ POSIZIONE FINALE Le dita indice e medio di entrambe le mani agganciano gli alluci dei rispettivi piedi dall’interno. Il pollice si appoggia alla punta dell’alluce. Le dita di mani e piedi sono attive. Entrambi i talloni sono attivi

Leggi Altro

Savasana e l’arte del rilassamento

“Lasciarsi andare è l’asana di gran lunga più difficile” B.K.S. Iyengar In Sanscrito Sava significa cadavere e Asana significa postura, perciò Savasana (o Shavasana) è considerata la posizione del cadavere e, infatti, quest’asana ricorda proprio un corpo privo di vita, che rimane fermo e immobile. Con l’immobilità, e mantenendo la mente in quiete, ma in piena coscienza, si impara a

Leggi Altro

LA SACRALITÁ DEGLI ASANA

Un asana è molto di più che ginnastica e movimento fisico, sudore e fatica. Entrare e uscire da un asana è lo spostamento di Brahman, del tutto, è un entrare in connessione con L’universo esterno ed interno. Buttarsi in un asana senza un corretto insegnamento è come fare nulla nel pieno dello sbagliato. L’Asana va ricercata accolta ascoltata respirata e

Leggi Altro

Urdhva Mukha Svanasana

Urdhva Mukha Svanasana, posizione del Cane a testa in su. In questa posizione portiamo in apertura il torace, aumentiamo la capacità respiratoria e rivolgiamo il cuore ( sterno) verso il cielo. Eseguita durante i saluti al sole, questo Asana ci consente di risvegliare il corpo portando in direzione del cielo le nostre energie. Le gambe nella posizione completa sono distanti

Leggi Altro

Bakasana: superare la paura

Bakasana  बकासन Posizione della Gru usata spesso anche per indicare Kakasana  काकासन posizione del Corvo. Le mani e le braccia reggono il corpo. Le gambe sono flesse in contatto con il corpo. Secondo alcune tradizioni la Gru era messaggero degli Dei poichè con loro comunicava ad alti livelli di coscienza. Gli occhi della Gru sono sempre attenti, concentrati, in questo asana

Leggi Altro

Pindasana in Sarvangasana

Pindasana in Sarvangasana La Posizione prende il nome da Pinda, Embrione. Da Urdvha Padmasana, espirando abbassare le gambe dalla regione dell’inguine. piegandole verso il capo. In questo Asana le ginocchia non toccano il pavimento e la vita ha bisogno di essere alta. sollevata. Il busto, gambe, petto e addome alto si uniscono.  Dopo qualche respiro si può tornare in Urdvha

Leggi Altro

URDHVA PADMASANA SIRSASANA

URDHVA PADMASANA SIRSASANA La traduzione di questa posizione è posizione del loto in alto eseguendo la posizione della testa.Questa posizione ha molteplici benefici , dall’apertura toracica ed espansione polmonare, riattiva il sistema linfatico e il ricircolo venoso. Allungamento della zona dorsale e regione pelvica. Rinforza le braccia e pettorali. Si può intensificare la posizione ruotando Padmasana a dx e sx

Leggi Altro

DHANURASANA

Dhanu- Arco. “ lo scopo della pratica del tiro con l’arco è allenare la mente. Colui che tira e il colpo che è tirato diventano una cosa sola, non piu due oggetti contrapposti.” Lo zen e il tiro con l’arco- Eugen Herrigel. L’arcobaleno è l’arco più ammirato nel quotidiano, menzionato nella Genesi: “e Dio disse ho messo il mio arco

Leggi Altro

CONTROINDICAZIONI YOGA

Cominciamo con sfatare il mito delle controindicazioni nella pratica Yoga: non esistono controindicazioni ma esistono semmai delle precauzioni e, comunque, resta ben inteso che gli asana, il paranayama, la meditazione e i kriya, possono essere praticati da tutti dai 7 anni in sù a patto che a monte ci sia un approccio serio. Quando parlo di precauzioni intendo affidarsi ad

Leggi Altro