YOGA TERZA ETA’

Lo Yoga anche per la per la terza età,combinando movimenti lenti con un’attenzione particolare al respiro, è una scienza che fa bene al corpo e alla mente. Rappresenta, poi, una risorsa preziosa per gli over 65, poiché da un lato consente di fare del movimento fisico calibrato sulle proprie capacità e, dall’altro, trasmette una sensazione di calma e pace, che contribuisce ad affrontare con serenità qualsiasi età della vita. Scegliere lo yoga per anziani, dunque, è anche un’efficace strategia di prevenzione, utile per mantenerci in salute il più a lungo possibile.

Benefici

Lo yoga prevede esercizi di stiramento e torsione che possono alleviare i dolori derivati da patologie croniche molto diffuse tra gli anziani, ed esempio l’osteoporosi e l’artrite, Inoltre, consente di agire concretamente sull’incurvamento della schiena, anch’esso disturbo tipico dell’età: infatti, non solo aiuta a mantenere la schiena più flessibile e la postura più corretta, ma riduce il rischio di abituarsi a posizioni scorrette che sul momento sembrano darci sollievo, ma a lungo termine possono provocare fastidiosi dolori.

La combinazione di esercizi lenti, l’enfasi sul respiro e, magari, l’impiego di una musica rilassante durante la sessione di yoga, incide positivamente sulla pressione. Infatti, il senso di calma e benessere che deriva dalla pratica tende a far abbassare la frequenza del battito cardiaco.

Infine, lo yoga ha un impatto positivo su un altro aspetto che, con l’avanzare dell’età, tende a diventare più critico per tutti: la regolarità del sonno. Praticare in maniera costante meditazione e yoga fa sì che si riduca sensibilmente il tempo necessario per addormentarsi e, di conseguenza, il rischio di insonnia e altri disturbi.